L’illusione di essere speciali | Governo: domani il nome del premier | Venezuela al voto | L’Italia vince a Cannes | Il saluto a Buffon

L’ILLUSIONE DI ESSERE SPECIALI Avete presente quelle volte in cui chiacchierate di un libro o un film con un amico e poco dopo vedete comparire una pubblicità che li riguarda nella timeline di Facebook? Anche se in molti credono che il social network in questione “abbia le orecchie e ci ascolti” (Wired), la verità – secondo Oliver Burkeman – è che questo succede perché i social network hanno già molte informazioni su di noi e quindi sono in grado di dedurre, più che prevedere, i nostri gusti.

Da vicino siamo tutti normali Ma soprattutto, sostiene il giornalista del Guardian, il punto è in realtà che siamo meno speciali di come tendiamo a pensarci. Il fenomeno è conosciuto anche come “superiorità illusoria” e ci fa pensare di saper guidare, cantare, cucinare meglio degli altri. Se potessimo invece confrontarci più spesso con i parametri statistici, probabilmente ci accorgeremo, invece, di quanto “siamo nella norma”. Il guaio è che quando realizziamo questo, soffriamo.

Ordinaria amministrazione Il fatto di avere in comune molto di ciò che ci accade quotidianamente con milioni di altri esseri umani non è però […]